Cassetta di Pronto Soccorso a bordo: la normativa

Cassetta di Pronto Soccorso a bordo: la normativa

Come sappiamo, quando si possiede una barca vi sono dei prodotti per la sicurezza in mare che per legge è obbligatorio detenere a bordo. Tra questi dispositivi e prodotti, è compresa la cassetta di pronto soccorso, per la quale vale la pena soffermarsi, specialmente a causa del recente decreto entrato in vigore di cui non tutti potrebbero essere al corrente.

Difatti, per quanto riguarda la borsa del pronto soccorso, bisogna far riferimento al D.M. 01/10/2015 in vigore dal 18 Gennaio 2016. Questo decreto ministeriale ha modificato la precedente normativa in materia, introducendo delle sostanziali modifiche sulle dotazioni sanitarie obbligatorie a bordo.

Questa nuova regolamentazione a riguardo delle cassette di pronto soccorso, differisce molto rispetto alla precedente: il contenuto di medicinali e dotazioni mediche necessario è stato ampliato notevolmente, anche per le imbarcazioni e navi da diporto.

Il decreto raggruppa e suddivide le tipologie di imbarcazioni (in base al tipo di navigazione per cui sono abilitate) in 4 macro categorie, per ciascuna delle quali corrisponde la relativa tabella che riporta il minimo obbligatorio (in termini di materiale sanitario e medicinali) che dev’essere contenuto nella borsa del primo soccorso. Attenzione: il decreto parla di “navi” (lunghezza di oltre 24 m), ma in realtà la normativa è estesa anche alle “imbarcazioni” (lunghezza compresa tra 10 e 24 m).

  • TABELLA A: Dotazione minima delle borse di pronto soccorso
    • Per le navi abilitate alla pesca costiera ravvicinata entro 40 miglia dalla costa,
    • Per le navi adibite al trasporto passeggeri di tipo B, C e D (rispettivamente entro 20, 6 e 3 miglia dalla costa)
    • Per le navi abilitate alla navigazione da diporto “senza limiti”.
  • TABELLA B: Dotazione minima delle borse di pronto soccorso
    • Per le navi abilitate al trasporto passeggeri di tipo A (qualsiasi distanza dalla costa)
    • Per le navi abilitate alla pesca mediterranea o di altura.
  • TABELLA C: Dotazione minima delle borse di pronto soccorso
    • Per le navi abilitate alla navigazione internazionale sia breve che lunga
    • Per le navi abilitate alla pesca “oltre gli stretti ed oceanica”.
  • TABELLA D: Dotazione minima delle borse di pronto soccorso
    • Per le navi abilitate alla pesca entro le 20 miglia
    • Per le imbarcazioni e per le imbarcazioni e navi da diporto non indicate nella tabella A. 

A quale tabella fare riferimento

Ci dilungheremo solamente sulle due tabelle che riguardano le unità da diporto, ossia il tipo di barca più diffuso; le due tabelle che interessano i diportisti sono la TABELLA A e la TABELLA D

 

TABELLA A

Diporto

Pesca

Trasporto passeggeri

Imbarcazioni e navi da diporto che soddisfino tre requisiti:

1.      Adibite alla navigazione da diporto senza limiti

2.      Impegnate in attività di noleggio

3.      Con personale imbarcato ed iscritto

Pesca costiera ravvicinata entro 40 miglia

Navigazione litoranea di classe C (entro 6 miglia)

Navigazione nazionale e internazionale costiera di Classe B (Entro 20 miglia)

Navigazione locale di Classe D (Entro 3 miglia)

 


TABELLA D

Diporto

Pesca

Tutte le imbarcazioni o navi da diporto non comprese nella tabella A

Pesca costiera locale (entro 12 miglia)

Pesca costiera ravvicinata (entro 20 miglia)

 

 

Alla tabella A devono fare riferimento solo le imbarcazioni e navi da diporto che presentano tutte e 3 le caratteristiche riportate nella colonna “Diporto”. Tutte le altre imbarcazioni e navi da diporto, fanno riferimento alla tabella D.
Il legislatore esclude a prescindere i natanti da diporto*.

E’ definita unità da diporto qualsiasi costruzione destinata alla navigazione da diporto che si avvalga di un qualsiasi mezzo di propulsione, ma la differenza tra nave, imbarcazione e natante da diporto risiede nella lunghezza dello scafo. 
– Nave da diporto
: scafo di lunghezza superiore ai 24m
– Imbarcazione da diporto: scafo di lunghezza compresa tra 10m e 24m
 
– * Natante da diporto
: scafo di lunghezza pari o inferiore a 10m (D.Lgs. 229/2017 art.3) 

 

 

Contenuto della cassetta di pronto soccorso                       

TABELLA A

  • 2 Flacone da 250 ml ipoclorito di sodio 1 litro soluzione al 1,15%
  • 3 Flacone da 1 litro disinfettante benzalconio cloruro soluzione acquosa 2%
  • 1 Flacone da 500 ml iodopovidone soluzione al 10%
  • 1 Flacone da 500 ml di disinfettante Clorexidina soluzione al 5%
  • 1 Acqua ossigenata 10 volumi 250 ml 
  • 1 Pallone autoespansibile di ambu adulto
  • 1 Cannula di Guedel adulto misura 4
  • 1 Cannula di Guedel adulto misura 3
  • 1 Cannula di Guedel adulto misura 2
  • 1 Cannula di Guedel pedriatico misura 0
  • 1 Pinza tiralingua
  • 1 Maschera ambu adulto
  • 1 Maschera ambu bambino
  • 10 Siringa sterile da 10 ml 21 G
  • 1 Laccio emostatico
  • 1 Laccio emostatico di Esmark o Torniquette
  • 10 Benda garza T orlata 12/8 da 10 cm
  • 2 Borsa freddo istantanea
  • 1 Borsa caldo istantanea
  • 5 Cerotti telati 10 cm 
  • 1 Coperta isotermica
  • 1 Cotone idrofilo 1 kg
  • 1 Forbice da medicazione
  • 1 Forbice per taglio abiti
  • 10 Garze sterili 18×40 cm
  • 10 Garze non sterili 20×20 cm
  • 10 Paia guanti latex free tg L
  • 20 Paia guanti latex free tg M
  • 10 Mascherine chirurgiche monouso
  • 1 Saturimetro (solo per navi che imbarcano passeggeri)
  • 1 Scatola portarifiuti a rischio taglienti
  • 1 Sfigmomanometro
  • 1 Fonendoscopio
  • 2 Stecche immobilizzazione
  • 1 Termometro clinico
  • 1 Manuale di Pronto Soccorso in lingua italiana e “International medical guide for ships” edito da Who (sono validi anche i Manuali di Pronto Soccorso in lingua italiana predisposti dal CIRM, o dal Servizio Sanitario dell’Armatore o della Compagnia)

Cassetta di pronto soccorso - Tabella A

 

 

 

 

 

 

TABELLA D

  • 1 Flacone da 500 ml di disinfettante Clorexidina soluzione al 5%
  • 1 Acqua ossigenata 10volumi 250 ml
  • 1 Pallone autoespansibile di ambu adulto
  • 1 Maschera adulto
  • 1 Maschera ambu bambino
  • 1 Laccio emostatico
  • 1 Laccio emostatico di Esmark o Torniquette
  • 10 Benda garza T 12/8 orlata da 10 cm
  • 1 Borsa freddo istantanea
  • 2 Cerotti telati 10 cm
  • 1 Cotone Idrofilo 1 kg
  • 1 Forbice da medicazione
  • 1 Forbice per taglio abiti
  • 5 Garze 18×40 sterili
  • 5 Garze 20×20 non sterili
  • 10 Paia guanti Latex free tg M
  • 1 Paio guanti Latex free tg L
  • 1 Scatola portarifiuti a rischio taglienti
  • 1 Sfigmomanometro
  • 1 Fonendoscopio
  • 1 Stecca immobilizzazione
  • 1 Manuale di Pronto Soccorso in lingua italiana e “International medical guide for ships” edito da Who (sono validi anche i Manuali di Pronto Soccorso in lingua italiana predisposti dal CIRM, o dal Servizio Sanitario dell’Armatore o della Compagnia)

Cassetta di pronto soccorso - Tabella DCassetta di pronto soccorso - Tabella D

 

 

 

 

 

 

 

Puoi trovare le cassette di Primo Soccorso conformi al decreto del 1/10/2015 sul nostro sito, in versione valigetta rigida o sacca stagna. Entrambe le versioni sono conformi alla legge.

 

Attenzione: il Decreto elenca anche una serie di medicinali che devono essere presenti nella cassetta di Pronto Soccorso di cui devono essere equipaggiate le imbarcazioni che fanno riferimento alla TABELLA A. Per quanto riguarda la TABELLA D, invece, l’elenco sopra riportato è completo.

Se rientrate nella categoria che deve far riferimento alla TABELLA A e volete prendere visione anche della lista di medicinali, potete trovarli nell’Allegato 2 del Decreto.

Per prendere visione del Decreto Ministeriale completo clicca qui

 

Se vuoi approfondire il discorso riguardante la sicurezza a bordo, consulta anche la nostra guida dedicata alle altre dotazioni di sicurezza di cui la tua barca deve essere obbligatoriamente equipaggiata.

Dai la tua opinione

Share on facebook
Share on twitter
Share on email

Lascia un commento

Chiudi il menu